Fratelli universaliSolennità di Cristo Re dell'universo, A

25.11.23 | ore 11.00
Messa in diretta streaming da Herz-Jesu-Kloster in Freiburg (Germania)



Preghiera dei fedeli

  1. Cristo Gesù, re degli uomini e delle donne di ogni tempo, proteggi la Chiesa su tutta la terra, aiutala a percorrere la via proposta da Cristo duemila anni fa, quella che promuove la carità sociale, il diritto all’uguaglianza e cresca nell’amore di Dio Padre, preghiamo
  2. Signore, aiuta i tuoi sacerdoti e tutti noi a mettere “il grembiule del servizio” come hai fatto tu, al servizio degli apostoli, fa’ che ci prepariamo fin da ora alla scuola della carità così che tu possa riconoscerci come tuoi discepoli,  noi ti preghiamo
  3. Signore, il tuo Regno si basa sull’amore e non sulla forza, sulla debolezza e non sulla potenza:dacci occhi nuovi per guardare intorno a noi, aiutaci a cercarti, riconoscerti ed  amarti nel povero che ha fame, che è solo, che è malato…, noi ti preghiamo
  4. Saremo giudicati sull’amore, Signore. E’ quanto da duemila anni vai ripetendo attraverso la tua Parola. E’ la strada che tu per primo hai percorso e hai tracciato perché già oggi, ora, possiamo creare un’umanità nuova, possiamo fare del nostro paese un pezzetto di Paradiso, noi ti preghiamo
  5. Signore, è facile seguirti quando tutto va bene. Fa’ che orientiamo i nostri passi sui tuoi e mettiamo Te al centro della nostra vita. Dacci la forza di continuare a seguirti quando difficoltà, malattia, lutti, opprimono le nostre giornate, noi ti preghiamo
  6. Signore, noi qui sulla terra attendiamo il tuo ritorno. Metti la tua mano là dove avvengono atrocità inaudite, fa’ che i tanti fratelli e sorelle che soffrono possano presto ritrovare la pace, noi ti preghiamo

Preghiera per la comunione spirituale

Gesù, Signor mio e Dio mio,
io credo che tu sei veramente presente nel santissimo Sacramento,
che dall’altare guardi i tuoi figli
Poiché tu mi ami così come sono e sai quanto desidero incontrarti,
vieni nel mio cuore e io ti custodirò.
Resta in me, perché io ti amo, io spero in te,
il tuo silenzio trasformi la mia anima. Amen

(Renza Resca)


Preghiera dopo la comunione

Come valutare un’esistenza, Signore,
da che cosa far dipendere
la sua riuscita o un cocente fallimento?

Sono importanti il successo raggiunto,
il potere, i titoli, gli onori,
i beni accumulati, le imprese fondate?

Oppure risulta decisivo
una corretta professione di fede,
un atteggiamento devoto e ortodosso,
capace di grandi imprese ascetiche?

Tu sembri avere un parere tutto tuo
su ciò che è proprio determinante.

E lo fai dipendere da azioni
del tutto concrete e alla portata di mano
come sfamare, dissetare, vestire,
alloggiare, visitare, curare…

Sì, è su questo che verremo giudicati
e la nostra avventura umana
apparirà degna di questo nome
se avremo contribuito a soddisfare
i bisogni fondamentali del nostro prossimo.

Se ci saremo fatti carico delle sue necessità,
se gli avremo cercato un lavoro equo,
se lo avremo liberato dalle catene,
dalle dipendenze, dalle servitù,
ma anche dagli stracci, della penuria,
di tutto ciò che in lui umilia il tuo volto.

(Roberto Laurita)