“Il Regno dei cieli è vicino”3 domenica tempo ordinario C

21.01.23 | ore 11.00
3 domenica del tempo ordinario A
Diretta da Herz-Jesu-Kloster in Freiburg (DE)


RENZA RESCA & ROBERTO LAURITA


Gesù ci invita alla conversione, al cambiamento di mentalità, per entrare nel regno di Dio. Apriamo la porta del nostro cuore, facciamo spazio alla sua Parola, viviamo insieme a lui la speranza di un mondo nuovo.
Oggi ricorre la domenica della Parola.


Preghiera dei fedeli

  1. Signore, fa’ che la tua Chiesa abbia un “cuore pastorale” e manifesti sempre più il volto di una comunità radunata dall’amore di Cristo e sappia stimolare la nostra vocazione, noi ti preghiamo
  2. Signore, tu che ci hai chiamati a diffondere il tuo vangelo, dacci il coraggio di “lasciare tutto”, cambiare il nostro modo di agire e fa’ che alla tua scuola impariamo ad avere amore gli uni per gli altri, noi ti preghiamo
  3. Signore, sei tu che fai il primo passo verso di noi, sei tu che ci ami e ci chiami ogni giorno per donarci la tua gioia:  aiuta anche noi a diventare “pescatori di uomini” capaci col nostro sorriso, coi nostri gesti e con la nostra disponibilità, di portare a te i fratelli  e  le sorelle che incontriamo, noi ti preghiamo
  4. Signore, aiuta i governanti del nostro paese a guardare ai poveri, ai bisognosi, a fare le tue scelte, assumere i tuoi atteggiamenti per poter fare leggi giuste per tutti, noi ti preghiamo
  5. Preghiamo per l’unità dei cristiani, perché sappiano seguire con coraggio la chiamata di Gesù  a combattere il male che c’è nel mondo di oggi,   per cercare di riparare ciò che è sbagliato rendendolo giusto con le nostre azioni, noi ti preghiamo
  6. Continuiamo, fratelli e sorelle, a pregare per la martoriata Ucraìna che ha bisogno di vicinanza e di aiuto fino a che tutto si risolva. Tocca il cuore dei responsabili, illumina le loro menti, ferma le loro mani…noi ti preghiamo

Preghiera dopo la comunione

Signore,
mi fa sempre uno strano effetto la chiamata di quei quattro pescatori
che hai fatto diventare tuoi apostoli.

Forse perché tutto è accaduto
non dentro le mura di una sinagoga
o nel sacro recinto del Tempio,
ma nel bel mezzo di un’attività,
nel pieno delle occupazioni quotidiane,
tra le reti e il lago, la barca e i pesci, le vele e le cime.

Anche oggi, o Signore, tu ci passi accanto,
ti fermi, ci guardi e ci chiami a seguirti.

Ma noi facciamo i sordi: ci interessano la carriera, i soldi.
Preferiamo restare con le nostre barche,
con i nostri piccoli interessi privati.

Eppure tu chiami a lasciare tutto.
Tu vuoi imbarcarci nella tua avventura.
Ma chi può accettare la tua proposta?
Sei in cerca di giovani che si innamorino di te
tanto da diventare tuo segno sacramentale
così che le nostre chiese
non soffrano la “fame” di ministri della tua Parola e dei tuoi Sacramenti.

Sei in cerca di persone che,
pur prendendo sul serio il Vangelo,
e pur vivendo una vita comune,
facciano brillare una luminosa aurora così da dare al mondo un nuovo mattino.

Signore Gesù,fa’ che ciascuno di noi sia pronto a seguirti
quando ci chiami nel bel mezzo delle attività frenetiche di ogni giorno.