Comunità Italiana Freiburg |

Preghiere

XXV domenica Tempo ordinario C

“Non potete servire Dio e la ricchezza”

di RENZA RESCA & ROBERTO LAURITA

Preghiera dei fedeli

  1. Signore, dona alla tua Chiesa, la gioia e la forza di staccarsi dai beni della terra, per seminare tra gli uomini più giustizia e amore, noi ti preghiamo
  2. Signore, aiutaci ad essere accoglienti in ogni momento della nostra giornata, a vivere secondo giustizia, ad amministrare i nostri beni come doni del Padre, a non essere indifferenti ai bisogni dei nostri fratelli, noi ti preghiamo
  3. Signore, fa’ che viviamo momenti di intimità con te, nella preghiera, nell’ascolto della Parola, nella frequenza ai sacramenti, perché senza di te non possiamo fare nulla, noi ti preghiamo
  4. Signore, la scuola è iniziata: fa’ che i ragazzi sentano come dono questa opportunità che viene loro concessa per la crescita personale e aiuta i genitori e gli educatori a svolgere bene il loro compito per il futuro dei loro figli e dell’intera comunità, noi ti preghiamo
  5. Signore, ti preghiamo “per tutti quelli che stanno al potere” : fa’ che non mettano mai il profitto personale al di sopra del bene comune, noi ti preghiamo

Preghiera di ringraziamento

Viene per tutti il momento, Gesù,
in cui la scelta si impone.
Piccola o grande che sia, essa mette in evidenza
quanto una ricchezza sia pericolosa
se vi si attacca il cuore al punto di fare di tutto
pur di non perderla.

Ho un bel ripetermi
che non possiedo fortune straordinarie,
che non sono detentore di tesori, di somme ingenti.

Tu lo sai bene, Gesù:
ho anch’io qualcosa a cui sono attaccato,
qualcosa che difendo con i denti,
qualcosa che non sono disposto a donare,
qualcosa che non vorrei mai perdere.

A modo mio, dunque, devo fare anch’io i conti
con una ricchezza pericolosa.

Tu mi chiedi di sorvegliare il mio cuore,
di mettere alla prova la mia generosità,
la mia prontezza,
a porre mano al cuore prima che al portafoglio
quando si tratta di soccorrere qualcuno
che è in difficoltà.

E mi suggerisci di utilizzare tutto quello che ho
per aiutare i poveri perché saranno loro un giorno
ad accogliermi nella tua casa.