Resta con noiIII domenica di Pasqua A

23.04.23 | ore 11.00
III Domenica di Pasqua
Diretta da Herz-Jesu-Kloster in Freiburg (DE)



Preghiera dei fedeli

  1. Per la Chiesa, perché ci guidi con entusiasmo verso una evangelizzazione viva e consapevole, noi ti preghiamo
  2. Signore, anche i nostri occhi, così come ai discepoli, non bastano a riconoscerti! Apri il nostro cuore per comprendere che sei tu il nostro Messia e che cammini accanto a noi ogni giorno. Aiutaci a portare a tutti la tua gioia e a riconoscerti in ogni fratello che ci passa accanto,  noi ti preghiamo
  3. Signore, tu, il Risorto, invisibile Presenza, sei con noi ogni volta che la nostra vita, come la tua, sarà spezzata, condivisa con i fratelli più piccoli, più poveri e più soli: dacci la gioia ed il coraggio per questa testimonianza, noi ti preghiamo
  4. Signore, ogni domenica ci riuniamo per ringraziarti e per celebrare la gioia di essere tuoi amici e sappiamo che ogni volta che abbiamo condiviso, che abbiamo amato, tu sei presente in mezzo a noi: rimani con noi, rimani sempre per aiutarci a farlo ancora, noi ti preghiamo
  5. Signore ti preghiamo per il piccolo Flavio, perchè possa sentire la tua presenza attraverso l’esempio dei suoi genitori e di tutti noi. ti preghiamo
  6. Signore ti preghiamo per le giovani coppie che si preparano al matrimonio: sia segno del tuo amore e ti cerchino sempre con passione, noi ti preghiamo

Preghiera per la comunione spirituale

Gesù, Signor mio e Dio mio,
io credo che tu sei veramente presente nel santissimo Sacramento,
che dall’altare guardi i tuoi figli
Poiché tu mi ami così come sono e sai quanto desidero incontrarti,
vieni nel mio cuore e io ti custodirò.
Resta in me, perché io ti amo, io spero in te,
il tuo silenzio trasformi la mia anima. Amen

(Renza Resca)


Preghiera dopo la comunione

In quel giorno, quello della risurrezione,
due discepoli, Gesù, si mettono in cammino.

Lasciano Gerusalemme,
la città in cui sei stato catturato e messo a morte,
e tornano a Emmaus, a casa loro.

Nulla è più come prima:
sul Calvario sono svaniti tutti insieme
la loro fede in te, il loro entusiasmo,
la speranza di veder compiersi finalmente le promesse.

Alla croce è stata inchiodata non solo la tua carne,
ma anche la loro certezza
che tu eri il Messia, l’atteso, l’inviato di Dio.

Ecco perché sono tristi
e non possono accogliere
il messaggio portato dalle donne.

Tu, Gesù, accetti di fare strada con loro,
di ascoltare il loro racconto
che trasuda tristezza e rimpianto.

Tu, Gesù, non li abbandoni
alla loro sconfortata oscurità,
ma percorri con loro le Scritture
alla ricerca di quella luce necessaria
per entrare nel mistero della tua Pasqua.

Sì, Gesù, continua a camminare con noi
per farci scorgere oltre ogni morte
la luce della risurrezione,
la speranza che non viene meno.

(Roberto Laurita)