Comunità Italiana Freiburg |

Proposte a Freiburg

Gruppo di preghiera mariano

Strumenti di Pace

A Medjugorje, (un paesino della Bosnia-Erzegovina dove la Madonna appare regolarmente da più di trent’anni a sei veggenti) Maria, attraverso i suoi messaggi, chiede insistentemente di pregare: Lei ha bisogno del nostro aiuto per realizzare il suo progetto di pace nel mondo.

Un frate minore cappuccino dell’Emilia Romagna che vive per buona parte dell’anno  a Medjugorje, Padre Silvano Alfieri, per aiutarci a rispondere agli appelli della Madonna, ha riproposto l’antica devozione delle mille Ave Maria (le prime notizie della recita delle mille Ave Maria risalgono al 1200 proprio in Germania ad opera di una comunità di monache Domenicane). È un metodo di preghiera molto semplice: si recitano semplicemente delle Ave Maria, anche mentalmente, quando si ha tempo e magari mentre si fanno altre cose, come le faccende di casa, si è alla guida della macchina o si viaggia in treno. Padre Silvano suggerisce di tenere il conto delle Ave Maria dette, per poi presentarle alla Madonna alla fine del mese. Lo scopo è quello di fare un dono a Maria e riuscire a offrirle in un mese mille Ave Maria per le sue intenzioni e progetti.

Un’altra iniziativa che lui propone è quella di creare in ogni città dei cenacoli di preghiera: una volta al mese ci si riunisce e si legge il messaggio che la Madonna comunica alla veggente Mirjana ogni  2 del mese. Padre Silvano scrive un commento al messaggio e lo spedisce ai cenacoli, che durante la riunione pregheranno 50 Ave Maria intervallate dal messaggio della Madonna e dal relativo commento. Alla fine si sceglie insieme un’intenzione per cui pregare quel mese, fino alla riunione successiva. Ogni membro del cenacolo recita tutte le Ave Maria che riesce per quell’intenzione e poi ne riferisce il numero alla prossima riunione. Le Ave Maria pregate dai partecipanti vengono sommate e il loro totale viene comunicato a Padre Silvano, che le inserisce in un data base, in cui registra scrupolosamente i resoconti di tutti i cenacoli.

Anche la scelta dell’intenzione segue un sistema particolare: si sceglie una categoria ben circoscritta di persone per cui pregare, in modo che le preghiere abbiano un obiettivo ben preciso. Inoltre non si chiede qualcosa per quelle persone (questa o quella grazia), ma si prega affinché i loro cuori si aprano ai progetti di Maria: Lei sa meglio di noi di quale grazia esse abbiano più bisogno.

Questo metodo ha molti vantaggi: è una scuola di preghiera che ci insegna a pregare più regolarmente, porta molti frutti (chiamati nei cenacoli “germogli di grazia”)  e soprattutto, oltre ad aprire i cuori di tante persone, apre prima di tutti i nostri e permette alla Madonna di realizzare in noi i suoi progetti di pace, rendendoci suoi Apostoli. Come infatti Lei stessa dice nel messaggio del 30/12/2000 attraverso la veggente Marija: “quando pregate per le mie intenzioni, i vostri cuori si aprono a me e allora io posso venire a trasformarli”.

In pochi anni sono nati più di 1000 cenacoli, prevalentemente in Italia ma anche all’estero. L’associazione nata da questo movimento e chiamata “Apostoli della Pace”, ha ricevuto in data 15 agosto 2015 il riconoscimento canonico come associazione privata di fedeli ed è regolata da un suo statuto. Padre Silvano organizza regolarmente dei convegni di preghiera in varie regioni d’Italia e una volta l’anno un convegno nazionale a Roma. Durante il convegno nazionale dell’8-12 dicembre 2016, sono stati ufficialmente nominati i primi Apostoli della Pace, responsabili da almeno tre anni di un cenacolo di preghiera, con il compito di aiutare il proprio cenacolo a servire Maria, a partire dall’uso corretto del metodo di preghiera per “l’apertura del cuore”. Ogni cenacolo può scegliere un nome che lo contraddistingua. (FT) 

A Friburgo è attivo il cenacolo “Strumenti di Pace”. Esso si ritrova regolarmente una volta al mese e si svolge nelle case. È aperto a tutti coloro che sono interessati a pregare con il Rosario e la preghiera del cuore. Il gruppo si ritrova al venerdi, una volta al mese

http://www.milleavemaria.it

https://www.facebook.com/MilleAveMaria

Per ulteriori informazioni sul cenacolo di Freiburg: info@comunitafreiburg.de 

Nota esplicativa

Il tema elle apparizioni a Medjugorje è ancora una questione aperta, che presenta non pochi punti di criticità. Nel 2010 la Santa Sede sotto il pontificato di papa Benedetto XVI ha istituito una Commissione internazionale di inchiesta che ha lavorato fino al 2014 allo scopo di comprendere il fenomeno delle apparizioni. Il card. Ruini presidente della Commissione ha presentato a papa Francesco il documento finale con le osservazioni critiche sul fenomeno. Vi è un sostanziale giudizio positivo sulle prime apparizioni, mentre vi sono dubbi e perplessità sugli sviluppi successivi. Tale giudizio attualmente  è condiviso non solo dalla Commissione Internazionale, ma anche da Papa Francesco  e dalla Congregazione per la dottrina e fede. Nel 2017 Papa Francesco ha deciso di affidare all’arcivescovo polacco Henryk Hoser, la missione di «acquisire più approfondite conoscenze della situazione pastorale» a Medjugorje. Qui leggi la situazione nell’agosto 2018: Medjugorje: “Una fonte di grazia”. (P. Sergio Rotasperti).